Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Cristiana: adoro Napoli e i suoi sapori - 13/11/2007

L’attrice romana in giro per negozi alla ricerca di prelibatezze

Ha tante buste in mano. E, mentre, chiacchiera con i suoi amici e con i giornalisti ne incomincia ad aprire qualcuna. Ne esce fuori di tutto: mozzarelle, taralli, cioccolatini, tutto rigorosamente made in Naples. E’ simpatica Cristiana Capotondi, altro che diva cinematografica, divide i taralli con tutti e sogna una pizza al più presto. La giovane attrice (27 anni) ha passato un giorno a Napoli per presentare «I Vicerè» insieme con i suoi colleghi: Alessandro Preziosi e Lando Buzzanca, oltre al regista del film, Roberto Faenza e alla produttrice Elda Ferri. «Adoro mangiare di gusto e a Napoli vengo anche per questo. I sapori semplici e genuini di questa città mi fanno impazzire, non riesco a resistergli — queste le parole dell’attrice romana sulla cucina partenopea — contrariamente a quanto si può pensare, mi lascio tentare spesso dal cibo, soprattutto se si parla di pietanze napoletane, che sono le mie preferite ». Molti gli apprezzamenti sulla pasticceria napoletana, sul sapore unico della pastiera che avrebbe voluto acquistare, ma che non era possibile avere perché fuori stagione. Cristiana, comunque si accontenta di una piccola, «appetitosa », sfogliatella. «Napoli è speciale - dice- ed è speciale il suo folklore. È così bello poter pensare che la domenica, a ora di pranzo, una tipica famiglia si riunisce intorno ad una tavola imbandita e assapora tutto il gusto di una cucina che sà di tradizione ». Sogna la «Bella Napoli » la Capotondi, l’attrice che nell’ultimo week-end è presente nelle sale non solo con «I Viceré », ma anche con «Come tu mi vuoi», che interpreta con Nicolas Vaporidis, adora la veracità napoletana, «espressione del buono e del genuino» ma, nonostante il suo amore per Napoli, non può non riconoscere gli aspetti negativi che la caratterizzano: «È impressionante il traffico che c’è qui, se ci fosse più civiltà saremmo molti di più ad amarla e ad apprezzarla».

Mariella Accardo
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale