Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
NapoliWinter Festival, è jazz per tutto l’anno - 09/11/2007

Una nuova rassegna per garantire una programmazione fissa

I jazzofili napoletani anche di inverno potranno contare su una stagione di musica afroamericana di tutto rispetto. Non solo estate, quindi, per bop, cool, free, swing, blues e così via, ma anche club che scommettono su una programma che tiene insieme grandi star americane a eccellenti nomi italiani. Cresce, infatti, il secondo Napoli Winter Festival che conta su tre sedi e su un fitto calendario domenicale che partirà l’11 novembre. Ne sono promotori il Napoli Jazz Club, L’Associazione Napoli cabaret-Tunnel-Tam e il Noir Active sound stage, la direzione artistica è di Michele Solipano. L’esordio, fissato per l’11 al Tam, segna il ritorno a Napoli del vibrafonista Joe Locke, a cui seguirà, sempre al Tam, il 18 novembre, il pianista Steve Khun in trio con David Finck al basso e Billy Drummond alla batteria. Si trasloca al Mediterraneo il 25 novembre per l’«Ampia tour» del quartetto del cantante siciliano Ivan Segreto, e il 9 dicembre per il recital di Chiara Civello. Il 14 si torna al vomerese Noir con l’Emanuele Cisi 4et e il 16 al Tam con il chitarrista Lage Lund accompagnato da Bill Carrothers al piano, Ben Street al basso e Rodney Green alla batteria. Gennaio si aprirà il 6 al Mediterraneo con il progetto «Apogeo» del contrabbassista Giovanni Tommaso, cui seguirà il 13 al Tam Fabrizio Bosso, il 18 al Noir gli High Five, il 20 al Mediterraneo «Uomini in Frac» con Peppe Servillo, Fausto Mesolella, Danilo Rea, Furio Di Castri e Xavier Girotto e il 27 al Tam il quintetto di Giovanni Falzone. Grande febbraio subito con Billy Hart al Noir il primo, John Abercrombie il 3 al Tam, Maria Pia De Vito il 13 al Mediterraneo, Franco D’Andrea il 17 febbraio al Tam, il 23 Mimmo Locasciulli & Greg Cohen ancora al Mediterraneo e Stefano D’Anna con Ignacio Berroa il 24 al Tam. Il 2 marzo il Nasheet Waits Trio con Jason Moran al Tam, il 16 Jonathan Kreinsberg al Noir e il 30 Marzo il Quintetto di Cedar Walton al Mediterraneo. Il 18 aprile al Noir suonerà Marvin Stamm e infine a maggio l’evento più importante con l’arrivo al Mediterraneo del pianista McCoy Tyner in trio col sassofonista Joe Lovano.

Stefano de Stefano
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale