Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
Guthrie apre Time Zones - 08/11/2007

Al festival barese delle musiche possibili

BARI - Il concerto inaugurale di «Time Zones» 2007 porta a Bari Robin Guthrie, fondatore, con Elizabeth Fraser e Will Heggie, presto sostituito da Simon Raymonde, dei leggendari Cocteau Twins. La band scozzese, formatasi sulle ceneri oscure e gotiche del postpunk, nei primi anni Ottanta, e attiva sino al decennio successivo, si è guadagnata un culto internazionale enorme che la ha consacrata quale matrice indiscussa del dream-pop, etereo, visionario e onirico. La loro scia è dilagata sino a tempi più recenti, dall’introversione trip-hop alle pieghe intimiste dei Radiohead, dal post-rock iperboreo dei Sigur Ros al romanticismo melanconico dell’attitudine emo più struggente. Legati a progetti come Dead Can Dance o This Mortal Coil, i Cocteau Twins hanno fatto la storia di una label indipendente storica come la 4AD. Il loro nome, accanto a quello di Ride, Chapterhouse, MyBloody Valentine, compare immancabilmente quando si traccia la storia delle shoegazer band, tra fine anni Ottanta e primi anni Novanta, così dette dalla postura dei musicisti, il cui capo reclino, con frangettoni spioventi, li rendeva appunto apparentemente intenti a contemplarsi le scarpe. Lo stile chitarristico di Robin Guthrie, in tale ambito, ha fatto scuola. Ma questo è il passato, ingombrante, pubblico e privato - lunga e complicata fu la relazione con la stessa Fraser - di Robin Guthrie. Un passato: e tale resta, nonostante qualche recente tentativo di resurrezione con abortite reunion. Accanto a questo precorso, c’è un fertile presente, legato al talento compositivo e produttivo di Robin (da produttore Guthrie ha collaborato con Medicine, Chapterhouse, Lush, This Mortal Coil, Republica, per fare solo alcuni nomi) e al desiderio di avviare nuove imprese, artistiche ed esistenziali. Rotto il legame con Elizabeth Fraser e la vecchia band, Robin si è trasferito nella campagna francese per fondare, col fido bassista Raymonde, l’etichetta Bella Union, e quindi, con la cantante Siobhan de Maré, la nuova formazione Violet Indiana. E man mano che gli anni passano, sempre più intensa e promettente si fa la sua produzione post-Cocteau, soprattutto da quando, lo scorso anno, licenziando il suo terzo disco, Continental, dichiarò di avere firmato per ben quattro album con l’americana Darla Records. Oggi Guthrie non vuole sentire parlare di produzioni «solo», intese come un dopo di un glorioso passato, ritenendosi da sempre, e a ragione, un artista in cammino. Capace, come dimostrerà lo show barese, di sperimentare diverse vie dell’epressività, dalle colonne sonore alle musiche a programma (pensiamo ai progetti con Harold Budd) alla videoarte. Il concerto barese, infatti, prevede la proiezione di video fantasmagorici, a volte anche sovrastanti la musica, per una esperienza totale. Appuntamento, dunque, domani sera a Bari, al teatro Di Cagno (corso De Gasperi, nei pressi degli svincoli per la tangenziale; ingresso 10 euro; info timezones@alice.it, 349.409.65.07, 080.558.15.87). L’esibizione di Guthrie doveva essere preceduta dal set di William Basinski, purtroppo cancellato in extremis. Texano, con alle spalle vent’anni di sperimentazione in una zona di confine tra elettronica e jazz, Basinski è l’uomo che ha elevato il loop ad arte, diventando un vero punto di riferimento in quel variegato e impalpabile universo che prende il nome di ambient music. Con i suoi Disintegration Loops, con ruvida trasparenza, ha rappresentato nei suoi live/ installation il disfacimento della New York del dopo 11 settembre: una sequenza di nastri che si accartocciano e dai quali sgorgano raccapriccianti flussi dronici fissati nello spazio da un incedere attonito.

Enzo Mansueto
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale