Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
  Sospetta abusi sul figlio, uccide la maestra - 06/11/2007

Arrestata negoziante di Parabita: ha accoltellato anche il marito della vittima

LECCE - Ha avuto il sospetto che il suo ragazzo, un bambino di sette anni, fosse stato molestato sessualmente dai coniugi dai quali egli andava a doposcuola a Parabita, in provincia di Lecce. Ed è per questo che ha massacrato a coltellate la maestra, Iolanda Provenzano, 71 anni, e ferito molto gravemente il marito, Luigi Compagnone, 81 anni. Dopo un lungo interrogatorio la commerciante di 43 anni è stata arrestata. - I due coltelli. Ai carabinieri la donna ha anche indicato il luogo dove si è disfatta dei due coltelli che ha usato per l’omicidio. Sono stati recuperati dai militari su una spiaggia rinomata di Gallipoli, ad una quindicina di chilometri da Parabita. - Il testimone. A scoprire l’accaduto è stato il fratello della vittima, che vive in Svizzera ma che in questi giorni è nel Salento con sua moglie per un periodo di vacanza. L’uomo era andato a trovare i parenti: l’anziano ferito è riuscito ad aprirgli la porta e gli ha raccontato tutto.

Nazareno Dinoi
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale