Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
  Troppi consulenti e precari, Comuni bocciati - 31/10/2007

Bari è passata da 2 a 102 contratti. A Lecce il record dei bonus ai dirigenti

BARI - Eccessivo ricorso ai contratti a termine e alle consulenze, compensi «accessori» elevati per le figure dirigenziali e apertura limitata delle assunzioni esterne alle amministrazioni. Sono questi i rilievi più significativi che la sezione regionale di controllo della Corte dei Conti muove nei confronti della gestione degli organici effettuata dai Comuni capoluogo di provincia (con esclusione di Taranto a causa del dissesto) negli anni dal 2003 al 2005. R La corsa al «tempo determinato». Tra i casi più eclatanti la performance del Comune di Bari che è passato da 2 contratti (costo 124mila euro), a 102 (3,5 milioni). Rilevante l’impatto sui conti di Foggia i 158 dipendenti pagati 2,1 milioni. R I «bonus» ai dirigenti. Nella classifica delle indennità aggiuntive è al vertice il Comune di Lecce che versa ai 22 dipendenti un importo medio di 70mila euro annuali (da sommare allo stipentio base). Per Brindisi, invece, è stato sforato il tetto del 50% previsto per le progressioni verticali.

Fatiguso
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale