Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
«Richard III» al Nuovo - 30/10/2007

Lagarde utilizza anche frammenti del mondo contemporaneo

Continua a soffiare aria di teatro internazionale su Napoli. Nel solo mese di ottobre, infatti, si sono incrociati (anche grazie al prologo di Teatro Festival Italia) registi come Peter Brook e Marie- Hélène Estienne (ospiti della Galleria Toledo), Bob Wilson, Thomas Ostermeier, Constanza Macras, William Kentridge e Roysten Abel. Stasera alle 21, per non perdere l’abitudine, e in attesa dell’abbuffata del prossimo giugno festivaliero, il teatro Nuovo ospiterà il «Richard III» diretto dal francese Ludovic Lagarde. Quella del cinico e deforme re d’Inghilterra è infatti l’ultima creazione del regista d’Oltralpe, che approda per la prima volta a Napoli con la versione scritta appositamente da Peter Verhelst a partire dall’originale shakespeariano. «Anche se — spiega il regista francese — nella mia lettura del personaggio non prevale l’originaria bruttezza esteriore specchio del suo animo perverso, ma piuttosto una visione decisamente introspettiva». E non è l’unica differenza rispetto alla stesura del Bardo di Stratford. «Questo adattamento — continua infatti Lagarde—mette al centro l’animo femminile. È infatti la duchessa di York a inverare il dramma, sottomessa com’è alla tirannia del figlio, per cui continua però, nonostante tutto, a provare un naturale e insopprimibile amore materno». Il regista utilizza anche frammenti del mondo contemporaneo: baionette, mortaio, bulldozer e aerei. E sarà proprio la Duchessa, madre di Richard, che aprirà e chiuderà lo spettacolo, pur non lasciando spazi a dinamiche di natura psicologica. Quella di Lagarde è l’unica tappa italiana della tournèe internazionale dello spettacolo, dopo il recente debutto a Torino. Gli attori utilizzati da Lagarde sono Anne Bellec, ovvero la Duchessa, Laurent Poitrenaux (Richard), Geoffrey Carey (Hastings), Samuel Réhault (Loyal), Christele Tual (Elisabeth), Francesca Bracchino (Lady Anne), Pierre Baux (Buckingham), Camille Panonacle (Margaret), Suzanne Aubert (Le Prince Héritier) e Antoine Herniotte (La Voix). Lo spettacolo, in lingua francese, è sovratitolato in italiano.

Stefano de Stefano
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale