Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
Qohélet, «un filosofo di strada» in scena al Traetta di Bitonto - 25/10/2007

Filosofia in scena a Bitonto. Stasera, al Traetta, l’attore e regista Carlo Rivolta (nella foto durante lo spettacolo) presenterà la pièce Qohélet, «il libro più originale e scandaloso dell’Antico Testamento», per usare la definizione del vescovo e teologo Gianfranco Ravasi. Quello di oggi è il primo appuntamento teatrale della seconda edizione della rassegna «Filosofando», promossa dal Comune con la direzione artistica di Arcangelo Adriani. Qohélet (del quale si è parlato martedì scorso, sempre al Traetta, in un incontro con l’arcivescovo) è il nome del personaggio che dà il titolo al libro della Bibbia. Il nome significa «uomo dell’assemblea», e si tratta di una persona che attraverso il dialogo con la comunità, si interroga e interroga sul senso del vivere. È insomma un filosofo di piazza, di strada, ambulante. Interprete e regista è Carlo Rivolta, 63 anni, attore di cui molto si parlò tre anni fa perché si rifiutò di recitare l’Apologia di Socrate a Roma dopo l’intervento introduttivo di Marcello Dell’Utri, che aveva organizzato lo spettacolo. Stasera Rivolta sarà accompagnato in scena da Marco Marasco (piano), Fabio Pirola e Fabrizio Dall’Asta (violini), Stefano Nosari (contrabbasso), Ubaldo Chirizzi (violoncello) e Roberto Ricci (batteria).
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale