Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
  Cura dell’ictus, in Puglia un anno di ritardi - 24/10/2007

A ottobre 2006 la promessa di Tedesco. I medici: da allora solo riunioni inutili

BARI - Il tre ottobre dell’anno scorso l’assessore regionale alla Sanità Alberto Tedesco annunciò che in poche settimane la Puglia avrebbe avuto cinque «stroke unit», unità mediche che servono a curare i pazienti colpiti da ictus. Un anno dopo la Puglia è ancora senza quelle strutture. - La rabbia dei medici. A più di un anno dalla promessa e dalla dichiarazione shock del professore Maurizio Resta - il primario della Neuroradiologia del Santissima Annunziata di Taranto, che il 29 settembre del 2006 denunciò attraverso le pagine del Corriere del Mezzogiorno: «Una terapia per pochi, trattamenti sporadici per coloro che arrivano nella mia clinica grazie a segnalazioni o corsie preferenziali » - nulla o quasi è cambiato. I medici: «Da allora sono riunioni inutili». - A Casarano c’è maè chiusa. Nell’ospedale salentino la strumentazione e sei posti letto sono pronti, ma - secondo il commissario straordinario dell’Asl Rodolfo Rollo - «pare che manchi l’accreditamento regionale».

Damiani
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale