Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
«Smile again», c’è Miles Griffith al Noir - 20/10/2007

Napoli-New Orleans: la De Vito apre «Jazz al Vomero 2»

Il Vomero come New Orleans, ovvero sempre più quartiere del jazz dove in questi giorni partono due stagioni di concerti invernali. I locali sono il Marabù di via Toma (tra via Sanfelice e via Palizzi), dove stasera si esibirà la cantante Maria Pia De Vito (che ritorna così a cantare a Napoli e a pochi metri da casa sua) e il Noir di vico Acitillo (zona stadio Collana) dove suonerà il quartetto di Miles Griffith. La cantante partenopea sarà accompagnata da Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Dario Deidda al basso e Giampiero Virtuoso alla batteria, un’efficace sezione ritmica tutta salernitana. La rassegna che si intitola «Jazz al Vomero 2» andrà poi avanti a sabati alternati fino ad aprile: in arrivo il trio di Daniele Scannapieco (il 3 novembre), i Doctor 3 di Danilo Rea (il 17 novembre), il Visions Trio di Bebo Ferra (l’1 dicembre), il quintetto di Francesco Cafiso (l’8 dicembre), il New Quartet di Gianluca Petrella (il 19 gennaio), Dado Moroni (il 23 febbraio) e Roberto Gatto (ad aprile). La direzione artistica è di Enrico De Marinis e Alberto Bruno ( p e r l e p r e n o t a z i o n i 0815565784). Al Noir invece, dalle 21.30 spazio alla voce di Miles Griffith che sul palco del locale di vico Acitillo darà vita ad una serata intitolata «Smile Again», proprio come l’ultimo lavoro discografico del leader del quartetto di cui fanno parte Tony Pancella alla batteria, Aldo Vigorito al contrabbasso e Pietro Iodice alla batteria. La rivista americana Jazz Times lo ha celebrato come «vocalist capace di far rivivere la tradizione delle voci baritonali degli anni Quaranta e Cinquanta», mentre il Boston Herald lo ha incoronato ambasciatore di un’eccellente fraseggio sui toni gravi e di uno spiccato gusto per la melodia. Griffith ha collaborato in passato con Jon Hedricks, Roy Hargrove e Bill Saxton. Il suo approccio prevede toni sorridenti e giocosi, come rivela il titolo dell’album che verrà presentato sul palco del Noir, ed in cui convivono echi blues e fraseggi del jazz contemporaneo. Infine, passando al Centro storico, l’Otto Jazz Club, che ha sospeso al momento l’attività del locale di via Cariati, sta proponendo una rassegna intitolata «Aperitivi in musica». Oggi alle 12, nel Cortile del Palazzo Monte di Pietà a Spaccanapoli concerto di Salvatore Oliva & Capperi Big Band, ovvero '«Da Cuba a New York'», un viaggio musicale che ripercorre la storia della musica latino-afro-americana, da Tito Puente a Horacio El Negro.

Stefano de Stefano
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale