Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
Bassolino: la guerra è finita - 17/10/2007

«Per quanto mi riguarda meglio perdere contro una donna»

Appare disteso e vittorioso il governatore Antonio Bassolino: «La guerra a senso unico per la segreteria regionale del Pd è finita, ora chi è stato sconfitto ne prenda atto e dialoghi». È a Piccolo e De Luca che il presidente della Regione si riferisce. Esulla sua sconfitta personale ironizza: «Certo era meglio vincere, ma perdere contro una donna della società civile non è male». Il probabile segretario regionale del Pd, Tino Iannuzzi, ha invece incontrato la stampa: «Bassolino e De Mita - ha detto - sono energie importanti per il Pd e non ho condiviso chi ha voluto tradurre le primarie in referendum contro di loro. Non mi autoproclamo vincitore - ha poi concluso - masecondo i miei dati abbiamo 243 delegati all’assemblea regionale». In mattinata, Salvatore Piccolo, pur ritenendo il ballottaggio ancora possibile, ha aperto uno spiraglio al dialogo con il candidato dell’asse Bassolino-De Mita. «Ormai s’impone una legittimazione reciproca. Ma, per noi, c’è bisogno di un esame di verità. E, soprattutto, non consentiremo che qualcuno si aggiudichi la partita a tavolino».

Agrippa, Brandolini, Cuomo
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale