Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
Tabaccaio ucciso, l’ira di Sant’Antimo - 09/10/2007

Accuse al piano Amato per la sicurezza. Il sindaco: «Ci hanno tolto la polizia»

Nel 1992, quando fu inaugurato, il posto di polizia di Sant’Antimo contava 34 unità, oggi ne ha 18. Fino a marzo era aperto giorno e notte, oggi solo fino alle 20 e non tutti i giorni. Dopo l’uccisione di Francesco Gaito, il tabaccaio al quale un bandito ha sparato durante un tentativo di rapina, è polemica sul controllo di un territorio dove i reati predatori sono numerosissimi. Sotto accusa il piano Amato per la sicurezza. Il sindaco tuona: «Ci hanno tolto la polizia ». La Questura replica: «Abbiamo solo razionalizzato il lavoro, ora ci sono più uomini in strada ». Gaito stava andando a depositare in banca l’incasso del fine settimana. Un proiettile gli ha trapassato il fianco.

Beneduce
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale