Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
D’Alessio: «Canto per mamma e papà» - 12/09/2007

Speciale dedica ai genitori per le due date all’Arena Flegrea di Napoli

Replica inevitabile all’Arena Flegrea per Gigi D’Alessio che raddoppia e si esibirà non soltanto domani, ma anche il 14 nella struttura della Mostra d’Oltremare di Napoli. «Canto un giorno per mio padre l’altro per mio madre» dice il cantante ormai proiettato verso una dimensione internazionale. La scorsa settimana, «Un cuore malato» una delle sue canzoni, resisteva senza sforzi tra le prime in classifica in Francia dove i dj lo annunciano con una certa enfasi strascicando il nome e pronunciandolo alla francese «Giji D’Alessiò». Un paese nazionalista come pochi dove il cantautore napoletano ha fatto già registrare il sold-out per il prossimo concerto fra un mese all’Olimpia di Parigi. «Ma non mi considero arrivato in nessun posto - spiega D’Alessio - e anche se il successo in paesi così lontani da casa è certamente un buon traguardo, non credo di potermi vantare. Continuo a fare il mio mestiere, a cantare sperando di fare meglio e scrivere canzoni che possano piacere a tutti. Non mi considero uno "arrivato", sono sempre in partenza». Per una curiosa coincidenza domani si esibisce anche Pino Daniele a Capri. Per ricevere un premio in una situazione più «intima». «Non lo sapevo, purtroppo per domani ha un impegno. Se fossi stato libero sarei andato volentieri a sentirmelo». Come è cambiato il modo di scrivere canzoni? «Ora scrivo i testi da solo. Hopiù consapevolezza. Sono più riflessivo. Agli inizi ero molto più frettoloso. Ora preferisco fare da solo con calma». La sua vita è cambiata molto, diceva che sarebbe rimasto a Napoli ed invece vive a Roma. «A Roma? Magari. Io abito negli alberghi di tutto il mondo ormai. Dov’è la mia casa? Il mio lavoro mi costringe ad una vita così. Magari a Roma c’è qualche passaggio in più. Ma sono impegni professionali». Agli inizi della sua carriera aveva paura di volare… «Mi sono dovuto abituare. Certi giorni prendo anche tre aerei». Il prossimo disco? «Uscirà il 26 ottobre. Sarà un box con quattro cd. Uno di canzoni napoletane, uno di brani pop, poi ci sarà una raccolta di ballad ed una di canzoni latine. Conterrà due inediti».

Biagio Coscia
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale