Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
Il Mahler di Zubin Mehta - 04/09/2007

La «Settima Sinfonia» del compositore austriaco inaugura la stagione della Fondazione Petruzzelli

Bari - Si apre giovedì sera, 6 settembre, nello spazio 7 della Fiera del Levante, la stagione sinfonica della Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari. In programma, la Settima Sinfonia di Gustav Mahler, con la Israel Philharmonic Orchestra diretta da Zubin Mehta. La Israel Philharmonic Orchestra, comunemente abbreviata in Ipo, nasce nel 1936 per accogliere i numerosi maestri europei licenziati dalle grandi strutture musicali in tempi di persecuzione razziale. Il concerto inaugurale fu diretto da Arturo Toscanini, al quale sono rapsodicamente succedute diverse direzioni, da Martinon a Bernstein, sino a quando, dal 1977, è stato istituito il ruolo di direttore stabile, affidato appunto a Zubin Mehta, già da un decennio collaboratore della filarmonica, divenuto, nel 1981, direttore «a vita». Di fatto bandita, dopo la nefasta «Notte dei Cristalli», l’opera wagneriana dal repertorio dell’orchestra, Mahler, ma anche l’opera, da Mozart a Verdi, sono divenuti i punti forti nelle esibizioni e nella discografia della blasonata compagine. Il nome di Zubin Mehta e la data unica per il sud Italia della tournée dell’Ipo hanno giustamente generato grandi aspettative. Attese ulteriormente accresciute dalla sinfonia in programma, la Settima di Mahler, che sembra confermare le notevoli ambizioni, già sul medio periodo, della Fondazione, il cui programma stagionale, ricordiamolo, contempla nientemeno che la produzione, in forma di concerto, del wagneriano Oro del Reno, preludio di una Tetralogia che, pare, potrebbe magnificare al completo il ricostruito politeama barese. La scelta di Mahler, per inaugurare la stagione 2007/08, è in linea con quella delle grandi istituzioni mondiali, nelle quali l’opera mahleriana sta conoscendo un rinnovato interesse, grazie anche a una ricezione che finalmente la svincola dallo stanco cliché tardoromantico, per restituirla sempre più alla modernità dei grandi del Novecento, da Schoenberg a Stravinskij. Ricordiamo che l’evento clou dei tradizionali Proms londinesi, lo scorso 22 agosto, è stata una magnifica Terza Sinfonia, con l’orchestra del Festival di Lucerna diretta da Claudio Abbado, al termine della quale siamo stati testimoni di un applauso ininterrotto di oltre quindici minuti tributato dal pubblico della Royal Albert Hall. Grandiosità e ironia, sberleffo e colpi di scena, marcette e musiche popolari, strumenti insoliti o insolitamente suonati, straniamento e struggimento - con una grande sensibilità per i colori e le dinamiche dello strumento «orchestra», derivato anche da anni di alta conduzione -, sono gli ingredienti noti dell’imponente sinfonismo mahleriano. Ingredienti che ritroviamo tutti nella Settima Sinfonia in programma a Bari: nei suoi cinque tempi, nella incerta tonalità di avvio (in mi minore o in si minore), nei virtuosismi d’orchestra dello Scherzo centrale, con tempo «Tenebroso », nelle parti affidate a chitarra e mandolino, nelle deformazioni parodistiche dei temi di «Amami Alfredo», dalla Traviata di Verdi, o della ouverture dei wagneriani Maestri cantori di Norimberga. Certo, sì dirà, Claudio Abbado alla Royal Albert Hall è una cosa, Zubin Mehta alla Fiera del Levante è un’altra. E però, a passare in rassegna la grande esperienza mahleriana della Israel Philharmonic Orchestra diretta da Mehta, ci sono tutte le premesse per una grande esecuzione. Ben più magra figura fanno invece i padiglioni della Fiera in confronto alla maestosa Royal Albert Hall. Ma, per il momento, facciamo di necessità virtù. Aspettiamo il Petruzzelli, con la Tetralogia wagneriana e, a questo punto, gigantismo per gigantismo, magari una mahleriana «Sinfonia dei mille»…

Enzo Mansueto
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale