Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
A Sorrento jazz con Vitous e Sellani - 24/08/2007

Al via stasera la rassegna. Ospiti d’onore il bassista e il pianista

Con una gustosa anteprima nell’Excelsior Vittoria caro a Enrico Caruso, parte stasera l’VIII edizione del Festival «Sorrento Jazz e dintorni», quarto appuntamento del Circuito provinciale delle rassegne di musica afroamericana. Perché quest’anno la manifestazione presieduta da Tullio De Piscopo e coordinata da Antonino Esposito ha voluto sganciarsi da una logica tutta concertistica, allargando l’evento a più finalità, artistiche e formative, coinvolgenti l’intero territorio costiero e con una finestra aperta verso un Sorrento Jazz Winter, sull’esempio di Umbria Jazz. Si partirà con la sezione «Sorrento Jazz tour» con la Jackpot Five Swing Band che apre le «Happy hours in jazz», fra alberghi e luoghi storici, ogni sera fino al 2 settembre, fra le 19.30 e le 20.30. Dopo il Vittoria toccherà domani all’Alpha di Sant’Agnello, il 26 al Caffè Cappiello di Sorrento, il 27 al Circolo dei Forestieri di Sorrento, il 28 allo Stuzzichino di Sant’Agata sui due Golfi, il 29 al Giosuè a Mare di Meta, il 30 al Moon Valley di Seiano, il 31 a Villa Rubinacci a Sorrento, il primo settembre all’Acqua Pazza di Piano di Sorrento e infine il 2 al Gran Caffè Marianiello ancora a Piano. «Perchè Sorrento Jazz — spiega Tullio De Piscopo — sarà quest’anno un festival all’insegna del feeling, della socializzazione e della musica che va verso la gente. Sarà un’edizine nel segno dei sentimenti». La sezione concertistica vera e propria si aprirà invece domani nel monumentale Chiostro trecentesco di San Francesco alle 21, con il prestigioso progetto Mediterranean Meeting del quartetto guidato dall’ex bassista dei Weather Report Miroslav Vitous, con Enzo Favata ai sax, Daniele di Bonaventura al piano e U.T. Gandhi alla batteria. Domenica sarà la volta del Michele Vignali Smell Bebop Quintet con Gianni Cazzola. Lunedì 27 toccherà al sax di Scott Hamilton con il Rossano Sportiello trio, martedì 28 ci sarà la Big Band diretta da Gerardo Di Lella che ospiterà Mario, Mimì e Gonzalo dei Neri per Caso, nel progetto «I remember Frank - Tributo a Sinatra». Il 29 spazio alla Trumpet Legacy di Fabrizio Bosso e Flavio Boltro, e il 30 «On the edge of a perfect moment» con Rita Marcotulli & Andy Sheppard. Il 31 l’Ecletnica Pagus di Piero Ricci, mentre il primo settembre è atteso Luigi Grasso in quintetto, con un programma su Gershwin e Porter. Il finale del 2 vedrà gli allievi del V workshop «I giovanissimi verso la musica» con «Dal Classico al Jazz», e a seguire il decano Renato Sellani con l’omaggio a Duke Ellington. Infine da segnalare la mostra fotografica retrospettiva «Luci dal suono» e il Premio «Surrentum eventi».

Stefano de Stefano
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale