Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
 
Scontro in galleria, strage sul Gargano - 21/08/2007

Quattro morti e sette feriti. Gravissima una bimba di 4 anni

Una famiglia distrutta: padre e madre morti, la figlia di quattro anni in rianimazione in condizioni disperate assieme ad una zia materna. Non ce l’hanno fatta neppure la nonna e un’altra zia materna della piccola, morte nel terribile scontro che in una galleria del Gargano ha coinvolto un furgone, una «Fiat Palio» e una «Fiat Croma ». Il bilancio dell’incidente è di quattro morti, due feriti gravissimi e sette feriti lievi. L’incidente stradale è avvenuto ieri mattina sulla statale 688 che collega i Comuni di Mattinata a Manfredonia, nel foggiano. I veicoli viaggiavano nella galleria «Monte Saraceno », un rettilineo di circa due chilometri, quando uno dei conducenti degli automezzi, forse del furgone, ha perso il controllo ed è finito contro le automobili che viaggiavano sulla corsia opposta. Nell’impatto sono morti Antonio Carrisi, di 41 anni, di Fossano (Cuneo), sua moglie Maria Antonietta Pinto, di 44, la suocera e una cognata dell’uomo, Angela Curatolo, di 77, e Leonarda Pinto, di 41 anni, di Poggio Imperiale (Foggia). Le vittime, tutte originarie del Gargano, viaggiavano sulla «Fiat Palio» sulla quale si trovava anche la figlia di quattro anni dei coniugi deceduti e un’altra sorella di Pinto: la piccola e la zia sono ricoverate in gravissime condizioni in ospedale dove sono state sottoposte ad intervento chirurgico. Oltre alla «Palio» nell’incidente sono rimaste coinvolte una «Fiat Croma», sulla quale viaggiavano sei persone che hanno riportato ferite lievi, e un furgone condotto da un cittadino albanese residente in Italia, anch’egli rimasto ferito. Subito dopo l’incidente è stata chiusa sulla statale 89, ai piedi del Gargano, la galleria di Monte Saraceno, tra Manfredonia e Mattinata. Per tutto il primo pomeriggio di ieri quando non era ancora chiaro il numero complessivo delle vittime e la dinamica dell’incidente i soccorritori (polizia, carabinieri e vigili del fuoco) hanno lavorato duramente per estrarre i morti ed i feriti dalle lamiere di auto e furgone ormai irriconoscibili. Solo intorno alle 19.30 di ieri sera lL’Anas ha riaperto al traffico la galleria Monte Saraceno, sulla statale 688 tra i Comuni di Mattinata e Manfredonia, in provincia di Foggia, chiusa dopo un incidente stradale che ha coinvolto un furgone, una Fiat Croma e una Fiat Palio. Nei pressi della galleria, che si estende per un rettilineo di circa due chilometri, gli operatori dell’Anas avevano collocato temporaneamente dei cartelli per limitare la velocità a 50 km all’ora, a causa della presenza sul piano viabile di polvere assorbente utilizzata per le operazioni di pulitura della zona interessata dall’incidente. Dai primi accertamenti svolti dagli agenti della polstrada, le cause dell’incidente sono riconducibili all’invasione della carreggiata da parte di un autoveicolo. L’Anas ha raccomandato di guidare con prudenza e, in generale, di informarsi prima di mettersi in viaggio attraverso il sito internet www.stradeanas. it, Isoradio 103,3, «Onda Verde Rai» o attraverso il Cciss «Viaggiare informati», chiamando il numero gratuito ’1518’. Subito dopo lo scontro infatti sul Gargano la viabilità ha subito pesanti rallentamenti. L’intervento della polizia fuorti dal tunnel ha consentito di deviare il traffico verso strade alternative che hanno alleggerito le code formatesi fino alla serata.
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale