Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Ravello, concerto all’alba - 10/08/2007

Gli incontri letterari con Valerio Manfredi Musica in costiera per la lunga notte bianca

Il ciclone Allevi arriva anche a Ravello. Questa volta però con l’orchestra della Campania con la quale si esibirà domani. Oggi il pianista dei record incontrerà il pubblico per la solita chiacchierata programmata con gli artisti(alle 19.30 a villa Rufolo). Il pianista italiano è diventato un vero e proprio fenomeno discografico. Schivo e riservato ha realizzato una serie di cd che è riuscito a vendere nonostante la forte crisi del mercato discografico. In attesa di ascoltare Giovanni Allevi domani accompagnato dall’orchestra, a Ravello la notte delle stelle comincia alle 21.45 con l’ouverture del Concerto dell’Alba. In pratica una prova aperta al pubblico diretta da Aurelio Canonici che spiegherà agli appassionati di musica come si sviluppa l’esecuzione e cosa succede durante le prove di un grande ensemble. Uno spettacolo inedito è quello che comincia a mezzanotte con lo scrittore Valerio Massimo Manfredi che racconterà l’Odissea alternando letture da poema di Omero a considerazioni personali sulla storia. Il concerto dell’alba inizierà alle 4.15 con un programma dedicato alla «Passione», il temadi questa edizione del Festival di Ravello. In programma musiche di Rossini, Bellini, Puccini, Schumann, Astor Piazzolla. Per chi ama l’archeologia da questa sera, fino al primo settembre, sarà possibile visitare anche di notte i templi di Paestum. Ogni sera due gruppi di turisti potranno osservare gli scavi con uno spettacolo finale di luci e musica. Per chi rimane a Napoli c’è la possibilità di un giro in barca sul Tortuga che salpa alle 20.30 dal molo Beverello. Anche in questo caso ci sarà musica a bordo ed una gastronomia a base di pesce. In programma le canzoni del caffé chantant interpretate da Luciano Capurro. Fuori tema, ma non troppo, la serata di Policastro Bussentino, in provincia di Salerno, che si intitola «La lunga notte della libertà». Centro antico e monumenti aperti. Le stradine ed i vicoli illuminati con musicisti che suonano negli angoli più suggestivi di uno dei borghi più belli della Campania. «Sono le prove generali della grande notte di Ferragosto - dice il neosindaco Giovanni Fortunato - quando riproporremo la nostra notte bianca». Le stelle si possono osservare anche ballando il tango. La Milonga portena, la scuola di ballo argentino diretta da Stefi Dionisi, ha organizzato alle 22.30 una serata di tango all’aperto al Circolo Ilva di Bagnoli. Location suggestiva con il mare e l’archeologia industriale. Reperti ben più antichi quelli del Parco sommerso di Baia da visitare a bordo della Cymba che salpa alle 20.15 dal porticciolo di Baia. A bordo i dialoghi marini con i Teatronauti che propongono «Hagrippina Story». All’insegna dell’enogastronomia l’appuntamento di «Calici di Stelle» nel Castello dell’Abate di Castellabate (Sa). Degustazioni e musica nel borgo cilentano.

Biagio Coscia
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale