Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
  Sequestrati i siti delle ecoballe - 09/08/2007

Il gip: dai cdr normali rifiuti, dannoso per la salute lo stoccaggio

Il gip Rosanna Saraceno ha disposto il sequestro dei nove siti campani in cui sono stoccate le ecoballe prodotte dalla Fibe fino al 15 dicembre 2005. Quelle ecoballe in realtà non sono eco, dunque le aree sono da considerarsi «discariche a cielo aperto», e le autorizzazioni allo stoccaggio rilasciate dagli ex vertici del commissariato sono «provvedimenti illeciti» che hanno «avallato le scelte della Fibe» e «compromesso valori e beni primari quali quelli della salute e dell’ambiente». Stando al gip, l’interesse della Fibe era stoccare il cdr per smaltirlo nel termovalorizzatore di Acerra una volta realizzato e conseguire così l’utile economico derivante dalla vendita di energia elettrica ottenuta bruciando il cdr (incassi che non ci sarebbero stati se avesse smaltito il cdr in altri impianti). Un affare che il prefetto Corrado Catenacci, commentando la vicenda in una conversazione intercettata, quantifica in «1.325 miliardi di lire», una «cifra mostruosa» riferita al capo della protezione civile Guido Bertolaso, che esclama: «Mortacci ragazzi».

Abate
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale