Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
Parte da Corigliano la carovana della Taranta - 08/08/2007

Musica popolare con Manekā, Antonio Amato, Epifani Barbers; danza multimediale con Atnarat

Corigliano D'Otranto - Comincia con un conto alla rovescia, mač giā in pieno clima festivaliero, la decima edizione della Notte della Taranta che inaugura oggi da Corigliano d’Otranto il denso cartellone di appuntamenti che condurranno la manifestazione alla serata del 25 agosto nel piazzale degli Agostiniani di Melpignano, quando sul grande palcoscenico del concertone finale saliranno il maestro concertatore Mauro Pagani, Massimo Ranieri, Giuliano Sangiorgi (Negramaro), Morgan, Ginevra Di Marco e tutti gli altri ospiti annunciati per l’edizione 2007. Quello di oggi č, quindi, il primo dei quindici appuntamenti del festival itinerante che si snoderā nelle piazze della Grecėa salentina e che ormai rappresenta una delle proposte di maggior richiamo dell’intera manifestazione, con i suoi numerosi concerti, progetti speciali ed ospiti legati alla musica popolare. Alle 21.30 sul palco allestito in piazza Vittoria saliranno Manekā, giovane gruppo della scena musicale salentina che lega il suo nome alla mescolanza e alla contaminazione delle sonoritā che lo caratterizzano. A seguire, Atnarat: performance multimediale di video, danza e musica che ruota intorno alla straordinaria figura di Ko Murobushi, maestro di buto giapponese che ha stupito il pubblico salentino con le sue apparizioni durante il progetto Torcito Parco Danza, appena conclusosi nel complesso medievale di Cannole. Si torna alla musica tradizionale locale con Antonio Amato, giovane cantore e voce solista delle pių recenti edizioni del concertone di Melpignano, che a Corigliano si esibisce con l’ensemble che lo ha anche accompagnato nella recente prova discografica, Misticanza. Il finale della prima serata del festival č riservato a uno dei gruppi pių prestigiosi della scena pugliese, gli Epifani Barbers, il cui nome si rifā a quella pratica musicale tramandatasi nei saloni da barba, soprattutto nella provincia di Brindisi, dove in passato al lavoro si alternavano pause di canti e vere e proprie jam session, di cui era sempre protagonista almeno un mandolino.

Francesco Farina
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertā nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale