Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
A Galdo note e libri sul palco - 05/08/2007

Gli attori leggeranno i testi di De Luca e Baricco

I grandi classici della letteratura e autori contemporanei, un pubblico «interattivo » e attori che leggono libri al suono della musica. Queste le caratteristiche di «Scene d’estate 2007», la rassegna di teatro e letteratura, giunta alla terza edizione, e curata dall’associazione culturale «Il Pozzo e il Pendolo ». La kermesse è in programma da lunedì prossimo fino a domenica 19 nel borgo medievale di Galdo, nel comune di Pollica. «Il pubblico —spiega Ciro Sabatino, ideatore del progetto — sarà sempre testimone di un evento, non semplice spettatore di una rappresentazione frontale. In certi casi il pubblico diventerà perfino scenografia». Ogni libro sarà «raccontato» in modo diverso (gli spettacoli inizieranno alle 21, ingresso 10 euro) da attori che non esiteranno a coinvolgere il pubblico presente. Protagonista dell’appuntamento inaugurale di lunedì (in replica anche il giorno successivo), è lo spettacolo tratto da «L'amico ritrovato » di Fred Uhlman. L’attore Paolo Cresta leggerà il libro passeggiando e quasi sussurrandolo agli spettatori. Mercoledì 8 agosto (in replica giovedì 9), la rassegna proseguirà con «Tu, mio» di Erri De Luca, con l’attore Nico Ciliberti e Giacinto Piracci alla chitarra. Ciliberti vestirà i panni di un pescatore che, mentre racconterà questa singolare storia d’amore (ambientata nell’isola d’Ischia), coinvolgerà il pubblico offrendo frutta e vino. Il 10 e il 18 agosto gli spettatori potranno calarsi in una storia dai contorni foschi, vivendola in prima persona, con la rappresentazione de «I delitti della luna piena», due appuntamenti della compagnia «Il Pozzo e il Pendolo». Sabato 11 e domenica 12 agosto sarà la volta di «Una vita», tratto da «Un delitto, un mistero e un matrimonio», racconto senza finale di Mark Twain. Nico Ciliberti, Andrea De Rosa, Fabiana Diana, Marcello Magri e Marco Palumbo (drammaturgia e regia Annamaria Russo e Ciro Sabatino) racconteranno il libro scegliendo, come finale, passi di «Castelli di rabbia » di Alessandro Baricco. Martedì 14 (in replica il 19) a scegliere sarà nuovamente il pubblico: grazie a «D’antiche leggende», tratto da Matilde Serao, indicherà le leggende napoletane (dal «Monaciello » a «Colapesce») che gli attori improvviseranno partendo da un canovaccio. Il 17 agosto la compagnia «Il Pozzo e il Pendolo» riproporrà (dopo il successo riscosso a Napoli) «Caravaggio: un mistero lungo 400 anni».

Marilena Mincione
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale