Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
Un film sulla strage di Lizzanello Episodio dimenticato del 1948 - 01/08/2007

E’ il progetto del giovane regista (e sociologo) Corrado Punzi «Dove, i miei occhi» avrà per protagonista Giorgio Colangeli

Lecce-Inizieranno il 12 agosto le riprese del mediometraggio Dove, i miei occhi diretto dal giovane regista salentino Corrado Punzi, prodotto dalla Prometeo Video di Silene Mosticchio col contributo dei Comuni di Lizzanello e Racale e del Salento Film Fund. Il film riferisce di un episodio accaduto proprio a Lizzanello, l’11 aprile 1948, alla vigilia delle prime elezioni democratiche dopo la caduta del regime fascista: durante un comizio elettorale del Fronte Popolare, una bomba esplose nel piccolo centro salentino, uccidendo due persone e ferendone diciotto. «Non è un film storico - precisa il regista - ma è un film sul bisogno di uscire dalla caverna platonica, di non farsi più imbrogliare dalle ombre. E così non è neanche un film politico, ma un semplice tentativo di documentare, di presentare una storia allo spettatore evitando giudizi, e non per la paura del giudizio ma per quell’idea di lasciare allo spettatore uno spazio d’azione. E’ un film che racconta il passato per guardare la cecità del presente». Tra le esperienze precedenti di Punzi, che oltre ad occuparsi di cinema è anche sociologo della comunicazione e attualmente svolge una ricerca di dottorato sui paradossi della democratizzazione del potere, ci sono diversi cortometraggi, tra cui Le bende del giaguaro (documentario sulla dittatura cilena di Pinochet) e I nostri volti (interpretato dai ragazzi dell’Istituto Penale Minorile di Lecce alle prese con l’allestimento di uno spettacolo teatrale). «Dove, i miei occhi - prosegue Punzi - indaga su una bomba che non ha mai avuto un mandante e che ha messo fine a tante esplosioni di idee contadine e di utopie proletarie di uguaglianza. Sogni di un Sud italiano che lavorava il tabacco, che io ho voluto accostare a quel Sud cileno che con Salvador Allende ha sperato in un mondo comunitario differente dal modello sovietico e da quello castrista ». Protagonista del film è Giorgio Colangeli, David di Donatello 2007 come attore non protagonista per il debutto cinematografico di Alessandro Angelini, L’aria salata. Al cast prenderanno parte anche Federica Flavoni (attrice di cinema e teatro, diplomata alla Scuola Nazionale di Cinema), Sandro Giordano (che è stato già diretto da Carlo Verdone e Dario Argento, oltre ad aver interpretato varie fiction televisive ed essere impegnato in un ruolo nel film-tv di prossima uscita su Dalla Chiesa) ed Emanuela D’Alterio (vista in tv in Don Matteo). Colangeli, cui il soggetto di Dove, i miei occhi è piaciuto subito, ha condizionato l’inizio delle riprese, facendole coincidere con la settimana di Ferragosto, unico periodo libero per l’attore la cui agenda è fitta d’impegni cinematografici che lo porteranno sugli schermi, nella prossima stagione, nei nuovi film di Sergio Rubini, Silvio Muccino e Wilma Labate. «L’idea del film - conclude Punzi - parte da uno squarcio autobiografico, anche se per me il cinema è connesso all’esigenza di accedere al pubblico e non al privato. Nel rispetto delle altre visioni, ho sempre legato la mia all’utilità sociale di un racconto costruito politicamente. E poi, aldilà dell’importanza delle connessioni con il reale, credo anche nello specifico legame del cinema con l’onirico, con gli elementi surreali. Tutto questo vorrei far coincidere con l’esigenza di lasciare allo spettatore il suo spazio d’interpretazione, facendolo uscire dal cinema, come dal letto al mattino, sforzandosi di interpretare le immagini della notte o anche solo abbandonandosi ad esse. Per recuperare i propri occhi, la loro unicità».

Francesco Farina
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale