Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
L’«alba» napoletana dei Tiromancino - 27/07/2007

Via al Neapolis Festival. E domenica tocca a Battiato

Comincia oggi alla Mostra d’Oltremare il Carpisa Neapolis Festival, rassegna nata undici anni fa con le migliori intenzioni ma ora un po’ ridimensionata, almeno per quel che riguarda i grandi nomi internazionali ai quali ci aveva abituati. Si parte alle 17.45 con i The Gentlemen’s Agreement, vincitori della selezione Destinazione Neapolis. Mail cuore della serata sarà quello pulsante dei Tiromancino guidati da Zampaglione (ore 21.15). La formazione romana sarà preceduta alle 18.15 dai Disco Drive seguiti dagli Holloways e dai I’m From Barcelona, l’altro nome di interesse di questa sera. Il concerto sarà chiuso dai nostrani Atari seguiti poi da Who Made Who e i Digitalism. Stesso discorso domani con i Joeblow, vincitori di Destinazione Neapolis e una serie di formazioni in ordine sparso come O.d.r., The Styles, Epo, 1990s, White Rose Movement, The Horrors, Verdena e Negrita. Il finale, previsto il 29 luglio, è all’Arena Flegrea con Körper (20.30) il balletto con le musiche dei Letti Sfatti e poi il concerto finale di Franco Battiato. Le attrazioni principali di questa sera sono quindi i Tiromancino che presentano brani dal cd «L’alba di domani», che contiene anche parte della colonna sonora del film «Nero bifamiliare», scritto e diretto dal cantante della band Federico Zampaglione. Guardando gli altri nomi del cast la sensazione è che il Neapolis Festival stia subendo l’ulteriore mutazione che probabilmente lo trasformerà in un concerto per formazioni legate ad etichette indipendenti. Un’occasione per mettere in mostra una grande creatività e incroci sonori inediti ma quasi tutto dedicato a una nicchia di ascoltatori non enorme anche se in rapida crescita. Il consueto prologo, affidato quest’anno ai Negrita, è stato un successo senza precedenti. Oggi e domani i cancelli saranno aperti a partire dalle ore 15,30, mentre domenica si comincia alle 19. L’area della Mostra sarà attrezzata con una «Fiera delle arti e della cultura» con stand di etichette discografiche indipendenti, associazioni culturali, scuole di musica. Chiunque vorrà incidere il proprio disco lo potrà fare in tempo reale, grazie al progetto «Democratic» di una delle etichette presenti con un mini studio di registrazione per «autoprodursi » il proprio disco. Attesa l’esibizione di domani degli inglesi Horrors, gruppo che si rifà esplicitamente al Punk 77 e, in particolare, ai Sex Pistols. Nella loro unica data italiana, la band presenta i brani del loro recente album, tra cui il singolo «Sheena is a parasite » che richiama volutamente il famoso brano «Sheena is a punk rocker» dei Ramones.

Biagio Coscia
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale