Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Notti Flavie Duets, chiude Maazel - 25/07/2007

Il grande direttore dirige la Symphonica Toscanini

Bacchetta prestigiosissima, rara concentrazione analitica delle partiture musicali in esame ed uno charme sul podio assolutamente impareggiabile. E’ il direttore d’orchestra americano di origine russa (ma nato il 6 marzo 1930 nel sobborgo parigino di Neuilly-sur-Seine) Lorin Maazel, stella fra le più acclamate ed accattivanti degli ultimi tempi. Sarà lui, questa sera (ore 21) in esclusiva italiana, a rendere omaggio ad Arturo Toscanini (in linea con il «Toscanini day» ovunque nel mondo, a 50 anni dalla morte) alla testa della giovane orchestra Symphonica, intitolata appunto al primo e più illustre direttore italiano del Novecento in occasione della proposta di chiusura del festival Notti Flavie Duets presso l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli. Di assoluta suggestione il programma, diviso fra una pagina di Giuseppe Verdi (Ouverture da «La forza del destino»), due brani di Richard Strauss (Danza dei sette veli e Scena finale dalla «Salomè») e due celebri poemi sinfonici di Ottorino Respighi (Fontane di Roma e Pini di Roma). Protagonista per Strauss, Nancy Gustafson, voce presente nei cartelloni dei più importanti teatri d’opera del mondo (Met di New York, San Francisco Opera, Houston e Lyric Opera of Chicago, Opera di Vienna, Scala di Milano, Covent Garden di Londra, Opéra Bastille di Parigi) ed attualmente interprete dei ruoli maggiormente impegnativi del repertorio per soprano drammatico. Fra le sue incisioni, il Wagner de L’oro del Reno con la Cleveland Orchestra (Decca), la Sinfonia n. 2 di Mahler con la Israel Philharmonic Orchestra, La Bohème (per Teldec), Lo Zarevic, Il paese del sorriso per Telarc e un’incisione live di Hérodiade con i complessi dell’Opera di Vienna al fianco di Placido Domingo. Infine, un cenno alla Symphonica Toscanini: orchestra creata nel 2002 per volontà della Fondazione Arturo Toscanini ed oggi tra le più dinamiche istituzioni concertistico orchestrali (Ico) italiane, con sede a Parma ma attiva per l’intero globo, la Toscanini opera attraverso i suoi strumenti in campo sinfonico, operistico e, con il riconoscimento dell’Unione Europea, nel settore della formazione e della didattica musicale. Sin dalla sua creazione, la Symphonica Toscanini si è dedicata al grande repertorio sinfonico, avvalendosi dal maggio 2004 all’aprile 2006 della presenza artistica di Lorin Maazel che, nel maggio di quell’anno, ha accettato di diventarne Direttore musicale a vita.

Paola De Simone
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale