Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
 
«Tre ore in mare per non morire bruciati» - 25/07/2007

La Montagna del Sole, che nelle giornate terse di maestrale si vede anche dal faro di Bari, ieri era coperta anche agli occhi di Foggia. Ma ieri non c’era il maestrale, c’era scirocco. Uno scirocco soffocante che ha portato fiamme anziché pioggia. E sì che ieri ce n’era bisogno di pioggia. Perché ieri, 24 luglio 2007, la Montagna del Sole era la Montagna del Fuoco. Fin dalle porte di Manfredonia, con i primi fichi d’india in fiamme. E poi a Mattinata, a Fontana delle Rose. Ma fin qui, ordinaria amministrazione di una rovente estate garganica. E’ da Pugnochiuso in poi che la situazione diventava tragica. L’incendio di Gattarella regalava la prima cartolina dall’inferno: l’architiello San Felice dell’omonima baia, la più bella di Puglia, immerso in una nuvola di fumo tra cani che scappavano in mezzo alle fiamme. Le persone no, non si incamminavano tra le fiamme, cercavano riparo verso il mare. Ma solo superando Vieste, in direzione nord verso Peschici, l’incendio estivo diventava inferno.
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale