Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
La «Carmen» di Gades all’Arena Flegrea - 17/07/2007

Provincia di Napoli, 100 eventi per l’estate: concerti per tutti i gusti

«Non stiamo facendo feste, ma una produzione culturale. Un investimento per il pubblico e per gli artisti della nostra città, mirato alla promozione dei luoghi storici di Napoli e Provincia, all’offerta di una vetrina della nostra produzione spettacolare, all’unione di sviluppo economico- territoriale ed interventi di solidarietà». Le parole del presidente della Provincia di Napoli, Dino Di Palma, in occasione degli oltre 100 eventi in corso fra produzioni e collaborazioni d’affiancamento, con biglietti a costo zero o al massimodi 10 euro in 60 Comuni del territorio napoletano per l’estate 2007, rispondono alla conferma di una seria volontà di sostegno e coordinamento degli eventi d’estate fino al 29 settembre. «Un progetto per mettere insieme pubblico, siti e realtà artistiche molteplici, dando circa cinquemila possibilità di lavoro ed operando a scopo benefico» è stato ribadito. Punto di partenza, i siti: le Ville Vesuviane, i Campi Flegrei con la colossale Arena, «da sempre cuore della nostra iniziativa» ha precisato Di Palma, Pozzuoli, Castellammare, Costiera, Scavi di Liternum. Ed il bel mix di generi è evidente già solo a guardare gli spettacoli di punta: i big della leggera con Peppino Di Capri (19 luglio), Fiorella Mannoia (8 settembre) e Sergio Cammariere in concerto all’Arena Flegrea, la grande danza con la «Carmen» della Compagnia di Gades (stasera e domani), «Il lago dei cigni» con Giuseppe Picone e il Balletto del Teatro San Carlo (3 e 4 agosto), la lirica con la «Tosca» diretta da Oren, firmata da Riccardo Canessa e lodevolmente targata dal Verdi di Salerno (dal 4 al 6 settembre), il jazz, quindi il teatro classico (fra il Capuantica Festival e Flegreinarte, di cui si cita almeno l’Anfitrione con Lionello, la Fedra con la Pitagora ed Elena con la D’Abbraccio) mentre, dal 2 al 4 agosto a Villa Campolieto, in scena ci sarà «Là ci darem la mano», travestimento mozartiano di Roberto De Simone, dettosi nell’occasione «contento dell’interazione tra cultura alta e di massa». «E’ dalla maggiore partecipazione pubblica ai luoghi storici - ha dichiarato infine l’assessora Antonella Basilico - che s’innesca il processo di una migliore tutela del bene culturale».

Paola De Simone
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale