Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
A Napoli la mostra su arte e omosessualità - 15/07/2007

Accordo Sgarbi-Spinosa dopo la censura a Milano. Iervolino: mi informerò

S’infiamma la polemica sulla misura di welfare regionale per le coppie gay prevista nel nuovo Statuto. A esprimere disappunto è l’Udeur, attraverso le parole del presidente del consiglio regionale Sandra Lonardo. Che mette all’indice la norma che estende alle «unioni familiari» gli stessi aiuti destinati alla famiglia fondata sul matrimonio. «Sono tollerante e aperta al dialogo con tutti», spiega la Lonardo, «ma non si può equiparare la famiglia che si basa sul matrimonio alle unioni di fatto. Su questo punto daremo battaglia. Per tale motivo presenteremo un emendamento in aula, perché noi siamo assolutamente contro le coppie di fatto e le adozioni gay». E intanto Vittorio Sgarbi ha confermato ieri le indiscrezioni sul trasferimento da Milano a Napoli della mostra su arte e omosessualità («Vade retro ») contestatissima dalla sindaca Moratti.A ribadirlo è lo stesso soprintendente al Polo museale napoletano, Nicola Spinosa, che si è consultato con Sgarbi. Spinosa prova a sopire sul nascere le polemiche che l’allestimento potrebbe scatenare anche sotto il Vesuvio. «Il giudizio su cosa è arte e cosa no resta appannaggio dei critici, non della politica». E dice: ma occorrerà trovare i fondi per la mostra e avere l’ok dal ministero. La sindaca Iervolino per ora dice solo: «Mi documenterò e ne riparleremo».

Chetta, Marcucci
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale