Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
  «Una banda di furbetti blocca il Comune» - 12/07/2007

L’accusa di Montemarano jr. Salta per la decima volta il Consiglio

«C’è una banda di furbetti che blocca tutte le attività del Comune di Napoli ». A dirlo è il più votato (dopo Berlusconi) consigliere comunale, Emilio Montemarano. Il figlio dell’assessore regionale alla Sanità ne ha per tutti: «L’assessore Mola ha due deleghe troppo pesanti, il city manager Massa non ha lavorato bene e soprattutto ci sono i furbetti che non fanno altro che spostare dirigenti amici e far assumere l’amico dell’amico in qualche azienda partecipata». Montemarano junior dice queste cose quando per la decimavolta è saltato il consiglio comunale. Lui è uno dei responsabili: «È vero, ci sono assenze politiche». La seduta è saltata mentre all’ordine del giorno c’era la delibera, di Santangelo, sulla destinazione della sede del Cnr: «Se capita che, una volta ancora, la delibera non viene approvata, la invio a Roma e se l’approva direttamente lo Stato. Perché il Cnr è lo Stato », ha detto Santangelo. Il centrodestra attacca e annuncia una mozione di sfiducia per sindaca e giunta. Il centrosinistra, invece, fa autocritica.

Brandolini, Cuozzo
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale