Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
Rifiuti tossici dispersi nelle campagne - 05/07/2007

Quattro depuratori sequestrati, 34 arresti: giro d’affari da 7,5 milioni

Uno tsunami di rifiuti tossici e nocivi. Lo ha scoperto un’inchiesta della procura di Santa Maria Capua Vetere che ha portato in carcere 34 persone (altre quattro risultano irreperibili), col sequestro di quattro depuratori e la scoperta di un giro d’affari da 7 milioni e mezzo di euro. L’accusa per gli inquisiti è di associazione per delinquere, disastro ambientale, traffico illecito di rifiuti speciali e pericolosi, truffa e frode. L’organizzazione trattava i rifiuti speciali e pericolosi solo sulla carta, in realtà li smaltiva nelle campagne facendoli passare per compost (un fertilizzante) oppure mischiandoli al terreno durante l’aratura. Intanto ieri il decreto legge per l’emergenza rifiuti in Campania è stato approvato alla Camera: i sì sono stati 266, i no sono stati 225. Dopo il voto del Senato, il provvedimento sarà legge. In campo è tornato anche il sindacato: Raffaele Bonanni, segretario nazionale Cisl, ieri a Napoli ha proposto una mobilitazione straordinaria.

Franco, Santamaria, Scolamiero
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale