Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
 
Quarantasette gradi, la Puglia brucia - 26/06/2007

Trecento ricoveri in tutta la regione, a Bari l’afa uccide un pensionato

Bari - La colonnina di mercurio è salita ieri fino a quarantasette gradi in quasi tutta la regione. E il vento bollente ha fatto il resto. La Puglia ha vissuto una giornata drammatica sotto il profilo dell’emergenza caldo. Oggi l’afa dovrebbe ripetersi e solo da domani la temperatura dovrebbe tornare in linea con i valori medi stagionali.
  • Gli incendi. Tutte le province della Puglia hanno fatto i conti con i roghi sviluppatisi per il caldo e alimentati dal vento. A Foggia è andata in fiamme la baraccopoli del campo rom. A Torre aMare il fuoco ha distrutto una struttura abusiva adibita a canile. Trenta randagi sono morti, gli altri sono stati strappati ad una fine atroce grazie all’intervento dei vigili del fuoco e dei volontari. A Grottaglie il fuoco ha interessato l’area vicino ad una cabina dell’Enel poi messa in sicurezza.
  • La vittima e i soccorsi. Il caldo di ieri ha fatto anche una vittima. Si tratta di un pensionato di Bari, Francesco Deramo, 76 anni, ucciso dall’afa. Seicento richieste di soccorso sono giunte negli ospedali. Trecento i ricoveri. Polemiche a San Giorgio per l’ingresso vietato in un lido dove alla madre di un disabile sarebbe stato negato l’ingresso perché si è presentata all’entrata con la propria borsa termica contenente acqua acquistata fuori.

    Caruso, Damiani, Marvulli
  •  
    OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
    Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
    CLICCA QUI
     
    Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
    Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
    Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
    P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale