Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
Casalnuovo, giù i primi quattro palazzi - 23/06/2007

Niente sospensiva dal Tar. E si scopre che non c’erano le fondamenta

Con un blitz a sorpresa sono cominciate ieri mattina le prime demolizioni nel rione abusivo di Casalnuovo. Prima delle sei, due escavatori cingolati dell’esercito, scortati da carabinieri e polizia, hanno raggiunto le palazzine di via Tamburriello, sequestrate dai militari il primo febbraio scorso. La prima a cadere, mentre numerosi proprietari inveivano, è stata la numero 8. Poi le ruspe hanno attaccato la numero 9, la 10 e la 11. Ai mezzi militari si è aggiunta un’imponente pinza demolitrice inviata dalla Regione, il cui braccio è lungo 24 metri. È arrivato anche il sindaco, Antonio Manna, accolto da insulti. Osservando i pilastri dei palazzi, i tecnici regionali sono inorriditi. I pilastri, anziché partire dalle fondamenta, poggiano su muri di contenimento: «Un espediente per guadagnare tempo ed evitare scavi profondi. Maquesti edifici, in caso di terremoto, crollerebbero subito». Con una decisione a sorpresa, il Tar ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata dai proprietari: è un precedente importantissimo per la lotta agli abusi.

Beneduce
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale