Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Noa con Bacalov al Leuciana - 25/06/2007

Insieme al Belvedere, l’Oscar dirige l’Orchestra della Magna Grecia

Un grande voce per un compositore da Oscar. Per l’inaugurazione del Leuciana Festival al Belvedere di San Leucio, stasera, Noa è sul palco con Luis Bacalov alla direzione dell'Orchestra della Magna Grecia: la voce della cantante arabo-israeliana, che mescola armoniosamente jazz, rock e suggestioni mediorientali valicando ogni frontiera, si mescola per una volta al genio argentino- ebraico del pianista. I due con «Classic & Different» propongono il proprio repertorio insieme a brani senza tempo, da «La Siciliana» di Bach al «Candide» di Bernstein a «My Funny Valentine» di Rogers e qualche omaggio alla canzone napoletana. Una notte magica che si ripete per la seconda volta dopo una «prima » in apertura del festival di Taranto nel novembre scorso. I napoletani conoscono già il direttore (Oscar per la colonna sonora de «Il Postino») come Noa, che all’Arena Flegrea ha trasformato in litanie arabe alcuni classici napoletani, incantando più di duemila spettatori. La nona edizione del Leuciana Festival, fino al 2 agosto nel Real Belvedere per la direzione di Nunzio Areni, quest’anno vanta tra gli ospiti Uri Caine (il 26, dopodomani), Carmen Consoli, George Benson e Al Jarreau, Teresa Salgueiro, i Solisti del Bolshoi, Giorgio Albertazzi e Michele Placido, Michele Campanella, François Joel Thiollier e Catherine Spaak e nell’occasione molti artisti presenteranno gli ultimi lavori. Tra musica, danza e teatro sfileranno trenta giornate di spettacolo. L'edizione è dedicata, per dirla con Areni, «all'incontro tra la Campania, porta verso il Mediterraneo, e le altre culture del pianeta». Scorrendo il programma si segnalano la mini rassegna «Festa di Ferdinandopoli. Carnascialia» dedicata alla musica popolare della Campania, cui farà seguito il corteo storico in costume di San Leucio; ed «Ho visto un Re. Re Ferdinando», spettacolo multimediale firmato da Areni con Antonio Sinagra. Ancora in cartellone e non da meno i concerti dell'Orchestra di Piazza Vittorio, Francesco Nicolosi e Theodore Kerkezos, Michele Campanella con il Fine Arts Quartet, Lello Giulivo, l'Orchestra dell'Opera Magiara diretta da Greg Ritchey, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti e dei Virtuosi di San Martino. Nella sezione danza spiccano i solisti del Bolshoi e il Balletto di Lisbona. Giorgio Albertazzi e Michele Placido si misurano nel «Satyricon » di Petronio. Il festival si concluderà il 2 agosto, dopo la serata del 30 luglio dedicata alla musica di François Joel Thiollier che ospita un reading di Catherine Spaak, ancora con un concerto di Louis Bacalov. (l. m.)
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale