Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Puglia)
 
L’estate barese non prende pause - 22/06/2007

Fino a settembre musica, teatro, cinema e mostre in tutti i quartieri

Bari - Che Bari non torni a essere per questa estate il miglior palcoscenico per lo spettacolo in Puglia? A guardare il programma del cartellone estivo del capoluogo - presentato ufficialmente ieri alla Cittadella della Cultura e intitolato «Il Valore dell’Acqua» - viene da pensare che sicuramente sia il più ricco. In pratica non c’è una serata, da oggi e fino al 30 settembre, in cui da qualche parte in città non risuonino le note di una band, non sia proiettato un film all’aperto, non ci sia una qualche rassegna, una mostra, uno spettacolo a cui partecipare. Si va dai grandi nomi - Vasco Rossi (10 luglio), Quintorigo (14 luglio), Fiorello (19 luglio), Francesco Guccini (8 settembre) - a un nugolo di rassegne che cercano di intercettare i gusti e la presenza di chiunque. E se per i grandi concerti citati c’è il classico prezzo del biglietto da pagare, la buona notizia e che per (quasi) tutto il resto degli appuntamenti, l’ingresso è libero e gratuito. «Rispondiamo all’emergenza e urgenza di ospitare e realizzare eventi culturali», ha dichiarato ieri Nicola Laforgia, assessore alle Culture del Comune di Bari; «e finalmente quest’estate riusciamo a farlo con una certa tranquillità nella gestione, che ci ha permesso anche di intercettare i grandi circuiti dello spettacolo in Italia». Passeranno da Bari infatti il Trl on Tour di Mtv (dal 3 al 13 luglio, in piazza Ferrarese) e il Coca Cola Mtv Live (1 settembre, Ansa di Marisabella). Si rinnovano poi gli appuntamenti con le rassegne «Bari in Jazz» (dal 27 al 30 giugno) e «Bari jazz Festival» (dal 15 al 30 settembre), con «Aqua Vitae» (dal 14 al 18 luglio al Castello Svevo, per i concerti dei Quintorigo, Napoli Centrale, Carovana SMI), con L’Acqua in Testa Free Festival (dal 6 all’8 settembre al Terminal Crociere) per il concerto (l’unico sicuro della tre giorni, per il momento) di Roy Paci & gli Aretuska. Se aggiungiamo la vetrina della Camerata Musicale Barese «Notti di Stelle », le «Notti al Castello» sotto la guida di Paolo Lepore (dal 21 al 28 luglio, 3 e 4 agosto, al Castello Svevo), la tre giorni di «Musica in festa» (dal 13 al 15 luglio alla Fiera del Levante con la New York Ska Jazz Ensamble, Teresa De Sio e i Casinò Royale), il «Radio Norba Battiti Live» (15 luglio, piazza Prefettura) con più di quindici artisti del panorama pop italiano, possiamo già dire di averne per tutti i gusti. Eppure l’elenco è ancora lungo. La Fondazione Concerti Niccolò Piccinni propone tre repliche del balletto Spatz (dal 25 al 27 agosto, piazza della Pace all’Ipercoop di Japigia). C’è poi la dolcissima «Oglinda de Mar» (dal primo al 3 agosto, Piazza della Torre a Torre a Mare) con la musica balcanica della Nadara Orchestra, dei Motion Trio, del clarinetto di Yashko Argirov. C’è - novità assoluta - il Festival internazionale di pace e musica hip hop «Menu Kebab» (20 e 21 luglio), incontro della «cultura di strada» pugliese con quella del mondo, dalla Palestina agli Stati Uniti. Ci sono diciotto giorni di «Take Five. Bari Jam Session» (dal primo al 18 agosto, piazza Mercantile) con un palcoscenico offerto dall’associazione Albero dei Sogni per jam sessions (e concorsi) rock, jazz, pop e blues (per adesioni 080.542.96.45 o 349.56.20.237). C’è il «Festival di Musica Antica del Mediterraneo » (1, 12 e 13 settembre) del centro studi Mousiké con spettacoli di musica medievale e arabo- orientale. Non dimentichiamo il concerto dei Tête de Bois (31 agosto, spiaggia Pane e Pomodoro) e la Festa della Musica dell’Arci, già in corso (vedi cartellone). Ci sono poi gli appuntamenti con il cinema. «Cinemadamare» (dal 5 all’11 luglio) quest’anno ospita i grandi registi Mario Monicelli e Kristof Zanussi, oltre all’attore Enrico Lo Verso e ai giornalisti Mario Giudici e Marco Travaglio. Ci sono poi dieci proiezioni di film legati al tema dell’acqua, per la rassegna «L’uomo delle stelle», curata da Nico Cirasola. E il teatro. Con La locandiera dell’Anonima GR (12 e 13 luglio), con quattro spettacoli firmati Rocco Pignataro (12, 19, 26 luglio, 24 settembre) e la rassegna di Mimmo Mongelli «Babele Famele» (dal 6 al 9 settembre, giardini della Cittadella della Cultura). In cartellone - interamente disponibile a breve all’indirizzo internet www.valoredellacqua.it - anche un tuffo nella letteratura, con la serata conclusiva del Premio Città di Bari (18 luglio, Parco Due Giugno, ospiti i Radiodervish); le letture al Fortino per «Un libro per l’estate» con gli incontri con Stefano Pivato, Paola Ronzini e Lisa Ginzburg; l’omaggio alla poesia di Rocco Scotellaro Sempre nuova è l’alba dell’Antonio DAmbrosio Ensemble (4 luglio, al Kursaal) con la partecipazione del presidente della Regione Nichi Vendola. Chi poi volesse concedersi al silenzio di uno spazio espositivo potrà visitare «BariFotografia2007» (dal 15 luglio al 15 settembre) in cui gli artisti del visivo si confrontano sul tema dell’acqua, filo conduttore del programma estivo barese. Che quest’anno, secondo l’assessore alle Culture Nicola Laforgia, «punta sulla qualità, sullo stare insieme, sul decentramento». Quanto è costato alle casse comunali? «Un euro per ogni cittadino». Questo è, economicamente parlando, «Il valore dell’acqua».

Lorenzo Marvulli
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale