Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Al Diana torna «Il sindaco» di Eduardo - 22/06/2007

Presentata la stagione del teatro vomerese: ancora De Filippo per Giuffré

La famiglia Mirra sbandiera con orgoglio i risultati pubblicati dall’Agis e relativi alla scorsa stagione. «Siamo il terzo teatro d’Italia - affermano Lucio e Mariolina Mirra - per presenza di pubblico in una graduatoria che va dai 900 posti in su. Ma quella stessa lista se letta dai mille in giù ci vedrebbe al primo posto, così come al primo posto si ritrova anche la programmazione del nostro teatro-scuola, con 28.000 giovani spettatori che hanno assistito a "Ritrovarsi" di Peppe Celentano». E la tentazione di ripartire da qui, nella presentazione della nuova stagione del teatro vomerese, è forte. Perchè lo spettacolo in cantiere per questo segmento della produzione si intitolerà «Uno di noi», omaggio a due ragazzini napoletani avviati alla professione calcistica: uno baciato dal successo come Fabio Cannavaro (presente a una delle repliche) e l’altro più sfortunato, coinvolto in vicende lontane dall’universo sportivo. Il progetto vedrà la collaborazione della stessa Fondazione Cannavaro-Ferrara. Per il resto la stagione ordinaria, quella dei nove spettacoli in abbonamento - ma presto saranno presenati anche i cartelloni dei nuovi comici (abbonamento «Quadrifoglio») e della programmazione concertistica - rientra nel classico stile Diana: buona prosa miscelata con qualche evento musicale è una spruzzata di divertimento non troppo impegnativo. L’evento è il ritorno de «Il sindaco del rione Sanità », che debutterà in prima nazionale il 21 novembre. «Dopo la morte di Eduardo - svela Mirra - era stato messo in scena, in siciliano, solo da Turi Ferro ed aveva ispirato "Il sindaco", un film ambientato in America con Anthony Queen ». Il testo eduardiano seguirà «Canto perchè non so nuotare...da quarant’anni», con Massimo Ranieri, tour del cd del cantante napoletano (5 ottobre), e «Night and Day» con Johnny Dorelli e Maria Laura Baccarini, su Cole Porter (dal 5 novembre). Dal 12 dicembre, Vittorio Marsiglia e Gino Rivieccio in «Non complichiamoci la vita», «Due partite» di Cristina Comencini (dal 16 gennaio) con Chiara Noschese e Sara Bertelà, «La sirena» tratto da «Lighea» di Tomasi di Lampedusa con Luca Zingaretti (dal 30 gennaio), «Il dubbio» con Stefano Accorsi per la regia di Sergio Castellitto (dal 16 febbraio), «Io speriamo che...me la cavo», dal romanzo di Marcello D’Orta, che torna in scena dal 12 marzo. Infine chiusura con «Indovina chi viene a cena» con Gianfranco D’Angelo e Ivana Monti (23 aprile).

Stefano de Stefano
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale