Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Duo magico Benson-Al Jarreau - 20/06/2007

Leuciana, l’8 luglio incontro tra il chitarrista e il vocalist

L’evento è senza dubbio il concerto dell’8 luglio che vedrà insieme George Benson e Al Jarreau. Con questo annuncio dirompente si annuncia la nona edizione del Leuciana Festival: dal 24 giugno al 2 di agosto in programma 27 spettacoli, 700 tra artisti, musicisti, tecnici e tutto il personale che serve a far spettacolo nel contesto del Real Belvedere. «Un impegno non da poco che giustifica la presentazione ufficiale del cartellone fatta all’immediata vigilia - riassume Nunzio Areni, direttore artistico che la manifestazione inventò per l’estate del 1998 - e quest’anno il programma è caratterizzato da una indagine appassionata sulla cultura campana e sul suo collegamento con le culture di area mediterranea verso la quale siamo naturalmente proiettati». «Ricomincio da Benson», è il logo della rassegna che punta sui grandi nomi della musica, del teatro e della danza,maanche su nomi, divenuti grandi, di casa nostra. Per questi ultimi: Mario Tronco con la sua Orchestra di Piazza Vittorio, Ferruccio Spinetti con Petra Magoni, Lello Giulivo (con una rivisitazione di Napolettango), i Virtuosi di San Martino, la Novecento Bing Band di Gianni Gugliotta, Michele Campanella con i Fine Arts Quartet di Amalfi. Tra le star straniere: il concerto d’esordio affidato a Noa e l’Orchestra della Magna Grecia diretta da Louis Bacalov, Oscar per la colonna sonora del Postino; Benson con Al Jarreau, Teresa Salgueiro e i Septeto Joao Kristal, Francoise Joel Thiollier con l’Orchestra da Camera della Campania in una scaletta firmata da Catherine Spaak, i Solisti del Bolshoi per la danza e, infine, per i teatro Giorgio Albertazzi e Michele Placido, due «Trimalcioni» per un Satyricon a grande affresco. Questi i titoli più esemplificativi della rassegna nella quale Areni s’è ritagliato uno spazio come già aveva fatto proponendo Paisiello con la «Nina pazza per amore» che nel Belvedere fu rappresentato per la prima volta a metà del ‘700. Areni, quindi, s’è inventato un multimediale con 200 tra attori, cantanti, orchestrali, ballerini per raccontare il monarca illuminato che realizzò la Real Colonia Serica Leuciana, «Ho visto un Re, Re Ferdinando». E, in omaggio a Ferdinando IV, anche un programma parallelo di folklore, da «Carnascialìa » al Corteo Storico, la storia del borgo che passa in processione. Ad Areni è stata anticipata soddisfazione da Antonio Ciampaglia, anche per conto dell’assessore regionale Marco Di Lello, dagli assessori comunali Gianfranco Fierro, Enzo Natale, Eduardo Oliva e Ubaldo Greco. Sono i finanziatori di parte pubblica che con gli sponsor privati contribuiscono a reggere il budget di 1 milione e 600 euro per un cartellone che dura due mesi.

Franco Tontoli
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale