Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Puglia)
  ATaranto vince la sinistra radicale di Stefàno - 29/05/2007

Fotofinish fra il candidato riformista Florido e la lista di Cito, a un punto di distanza per tutta la notte

Taranto avrà un sindaco di centrosinistra. Potrebbe essere il pediatra Ezio Stefàno, esponente della sinistra radicale. Oppure l’ex sindacalista Gianni Florido, presidente in carica della Provincia, e rappresentante della sinistra moderata. Il primo, a due terzi dello scrutinio è certo di essere approdato al ballottaggio (con il 37,52% dei voti). Il secondo (20,82%) è ad un punto e mezzo percentuale da Mario Cito (19,45%, separati da qualche centinaio di voti). Questi è il figlio del più noto Giancarlo, telepredicatore e sindaco populista degli anni Novanta, travolto dalle inchieste della magistratura. Quarto (su dieci candidati a sindaco) sarebbe Eugenio Introcaso, l’ex questore che ha deciso di rappresentare la Cdl (16,40). Se i dati resteranno questi, la destra, in carica negli anni che hanno portato Taranto al dissesto finanziario, sarà sanzionata con il più severo dei risultati: espunta dal ballottaggio che deciderà il sindaco di Taranto. Una destra che scompare e viene superata di slancio dal populismo dei Cito, proprio mentre si afferma brillantemente dove ha governato. A Lecce, per esempio, dove il vicesindaco uscente di Adriana Poli Bortone, Paolo Perrone, si prepara a raccoglierne il testimone senza attendere il ballottaggio.

FRANCESCO STRIPPOLI
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale