Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Visitando la città sommersa - 27/05/2007

Con pinne e maschera o in barca al parco archeologico di Baia

A dispetto dell’ammassarsi dei rifiuti e del traffico domenicale nelle strade vale la pena riscoprire i tesori archeologici e naturalistici delle coste magari via mare, anche per preservarli dalla rovina, ed è questo lo scopo delle iniziative in programma oggi nel Parco dei Campi Flegrei. Leggenda dice che d'estate, nelle notti di luna piena, il fantasma di Agrippina appare sull’acqua, nelle vicinanze dell’antica tomba e pettina i capelli specchiandosi nel mare. Enteteatro Miseno e la compagnia La Scintilla presentano alle 18 «Hagrippina Story», dialoghi marini sul battello Cymba. Uno spettacolo liberamente tratto dagli «Annales » di Tacito diretto da Franco Napolitano: tour, guida e mini show di 50 minuti con partenza dal porto di Baia. Invece in mattinata la soprintendenza ai Beni archeologici con Circomare, Regione e Parco dei Campi Flegrei promuove la giornata ecologica per la pulizia dei fondali del Parco sommerso di Baia. L'iniziativa nasce in considerazione della candidatura del sito alla lista Unesco del Patrimonio mondiale. Partecipano l'Assodiving Flegreo che coordinerà l'attività dei subacquei, Marevivo, Legambiente e Città della Scienza che presenta uno spot. L’appuntamento è dalle 8 sul molo di Baia con le autorità. Alle 10 comincia l'attività di immersione. Alle 14 la consegna ai subacquei partecipanti del «Passaporto dell'Oceano ». Invece per festeggiare i 98 anni dei parchi europei Le Ali di Dedalo organizza un’escursione gratuita al complesso vulcanico del Gauro, con partenza alle 10 dal Carney Park per toccare le cime dei monti Corbara, Sant'Angelo e Barbaro. Anche la compagnia di teatro Caracas, infine, promuove stamane una visita particolare alla fortezza di Baia con lo spettacolo «Spettri e fantasmi della storia del castello aragonese». A Napoli, invece, il Csi su una vela di 12 metri muove verso Nisida passando per il parco sommerso della Gaiola.
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale