Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Zulù e Bisca un disco in frac - 23/05/2007

Anche l’ex 99 Posse nel gruppo «I tre terroni»

La copertina richiama quella celebre dei «Tre Tenori », ma un anagramma, non proprio accurato, ha trasformato il titolo in «I tre terroni ». Così invece di Carreras, Domingo e Pavarotti in copertina, e in musica, ci sono Elio Manzo e Sergio Maglietta, in pratica i Bisca e Luca Zulù Persico voce maschile dei 99 Posse. Un ritorno atteso per una formazione non inedita che tredici anni fa ebbe un momento di grande successo con una tournée ed una serie di dischi nei quali riunivano le forze ed il repertorio. Il disco era annunciato per l’11 maggio ma è nei negozi solo da qualche giorno. E’ il ritorno delle «Incredibili Opposizioni»? Dopo più di un decennio molto è cambiato. La musica dei centri sociali è stata un po’sedata dalla cultura del grande fratello televisivo. Ma quello che rimane di un movimento tutto napoletano che ha fatto la storia della musica giovanile in Italia ci riprova. I temi trattati nel cd sono comunque politici e vanno da Chavez a Maradona, all’atomica dell'Iran alla droga. «Vi diamo pure a Caruso,madateci Chavez», cantano in un brano che è un inno al politico venezuelano che ha nazionalizzato il petrolio ma critica soprattutto la politica italiana ed è stranamente profetico essendo stato registrato prima dell’annunciata nazionalizzazione quasi totale della tv venezuelana che accadrà fra qualche giorno. Certamente di riferimento la versione de «’A livella» di Totò, in versione rap cantata da Zulù e che non perde nulla della tensione originale. A Diego Armando Maradona è dedicata «La mano di Dio», che fa riferimento all’episodio del gol di mano del Pibe de Oro nel mondiale dell'ottantasei contro l’Inghilterra. «Questo è l’unico disco con una data di scadenza, il 2029" dicono Bisca e Zulù. E’ l’anno dell’attacco atomico dell’Iran agli Stati Uniti raccontato in «Iran Iran». Mentre la cover «Sex drugs & rock’n’roll» è una piacevole versione del classico di Ian Dury con un recitativo, alla Zulù, molto divertente che racconta il "problema" della droga visto dall’interno. Temi sociali anche in «I moderati» che descrive le strategie della classe politica dominante. «I Tre Terroni» è prodotto dalla casa discografica Arroyo ed è distribuito da Venus.

Biagio Coscia
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale