Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Melissa: eros o amore? - 09/05/2007

La scrittrice a Salerno: letture dai suoi libri

Dal sesso inteso come ricerca alla più compiuta espressione di tolleranza e democratica uguaglianza, in mezzo c’è l’amore. Quello inseguito con «Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire», intensamente vissuto nel recentissimo «L’odore del tuo respiro» o polemicamente manifestato in quella lettera aperta al cardinale Ruini che opportunamente titola «In nome dell’amore». Insomma, leggiamo d’amore. Con Melissa P., al secolo Melissa Panarello, classe 1985, che nel 2003 anni esordì con un best seller ad alto tasso erotico, raccontando senza pudore sesso estremo, amori di gruppo e amplessi omosex. Con la reginetta degli scandali, autrice di un caso letterario distribuito in quaranta nazioni, dunque, «Se permettete leggiamo d’amore», che è poi il titolo della sezione «Scripta», piccola novità, della seconda edizione del Festival delle culture giovani di Salerno, curata da Diego De Silva. Stasera, ore 20, nel complesso museale di Santa Sofia, salirà sul palco Melissa, per leggere una silloge di brani tratti dai suoi tre libri, tutti pubblicati da Fazi. Primo fra tutti proprio quel «Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire», da cui è stato tratto un film prodotto da Francesca Neri e diretto da Luca Guadagnino, «che è soprattutto un libro molto romantico - tiene a precisare la Panarello - nonostante tutto». Perché il sesso, declinato in ogni sua forma, «è soltanto uno strumento, una strada per raggiungere l’amore». E l’amore è il tema «su cui da uno scrittore ci si aspetta moltissimo - precisa Diego De Silva - per questo lo abbiamo scelto». Amore tout court, pieno e soddisfatto come quello che Melissa vive da quattro anni, felicemente con il suo compagno. Amore contro i vincoli e le discriminazioni imposte dalla chiesa cattolica, «perché davanti all’amore siamo tutti uguali», aggiunge Melissa. Amore per l’altro, certo, ma anche e soprattutto amore per la scrittura che impegna Melissa nella stesura del prossimo libro. Top secret sulla storia. Uniche indiscrezioni: «è un vero e proprio romanzo, scritto in terza persona e assolutamente non autobiografico».

Melania Guida
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale