Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Salerno città dei ragazzi - 04/05/2007

Il concerto di Neffa apre il Festival delle Culture Giovani

Si apre oggi in una città in trepidante attesa di sorprendenti novità il secondo Festival delle Culture Giovani di Salerno, supercontenitore di musica, cinema, linguaggi creativi. Sigillo musicale del «vernissage » sarà il concerto di Neffa, stasera alle 22 e 30 al teatro Augusteo di Salerno (posto unico 15 euro, i biglietti sono reperibili al botteghino del teatro Verdi in piazza Luciani), nell’ambito della sezione Music- K che si concluderà il 12 maggio con il live del gruppo Le Vibrazioni. Il menù della prima serata prevede, alle 20 e 30, al Complesso monumentale di Santa Sofia, la consegna dei primi due riconoscimenti «Linea d’Ombra» a Giorgio Pasotti e al regista Alessandro Angelini che hanno lavorato insieme nel film «L’aria salata ». Cerimonia a cui seguirà la proiezione del fuori concorso «Seduzioni» di Andrea Bastolla e della prima parte del documentario «Cronisti di strada» di Gianfranco Pannone che dà il via alla rassegna «Made in Naples». Quattro sezioni per otto giorni (cinema, musica, letteratura e arte, fino al 12 maggio) introdotte dal direttore artistico Peppe D’Antonio, accompagnato da Maurizio di Rienzo e Francesca Roveda. Il programma è vastissimo, ci si nuota dentro (vedi anche www. festivalculturegiovani. it). Si va dalle anteprime cinematografiche, come «Breakfast on Pluto» di Neil Jordan al film italo-francese «Riparo » di Marco Simon Piccioni; dai concerti di musica giovane alla video art, fino alla sezione «Scripta» che esamina nuovi modelli narrativi. Per otto giorni Salerno sarà attraversata da un pubblico nomade alla ricerca di spettacoli e workshop (la tranche dedicata al cinema digitale è affidata ad Arnaldo Catinari). Ricca - com’è nella tradizione della rassegna Linea D’Ombra, accorpata nel festival - è l’offerta di cortometraggi e opere prime; molte le pellicole d’autore presenti non facilmente rintracciabili nelle sale mainstream. In calendario anche un interessante angolo letterario maliziosamente definito «Se permettete leggiamo di donne » curato da Diego De Silva, che coinvolge Ermanno Cavazzini, Ugo Cornia e Melissa P: partendo dal rituale reading d’artista si darà vita a una performance di scrittori quasi ai bordi dell’arte. Previsto anche un omaggio al celebre Studio Azzurro, spazio di ricerca artistica, nato a Milano nell’82. Nel corso delle serate del saranno assegnati i premi Linea d’Ombra a Violante Placido, Sabrina Impacciatore, Federico Zampagliene, Claudia Gerini, Arnaldo Catinari.

Alessandro Chetta, Ugo Di Pace
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale