Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Cartellone (Campania)
 
Gino Paoli & friends al Bolivar - 11/04/2007

Con il cantautore genovese riapre a Napoli lo storico teatro

Dopo trentacinque anni riapre il Teatro Bolivar, a Materdei. E il nome in cartellone fa rumore almeno quanto il ritorno alla vita — dopo trentacinque anni — della struttura: questa sera si esibirà nella rinnovata sala Gino Paoli. «Più che un concerto — spiega il cantautore genovese — si tratta di un incontro con amici che suonavano con me una volta. Rosario Jermano, Adriano Pennino, Maurizio Fiordiliso e Aldo Mercurio sono stati con me sul palco per anni e alcuni di loro ora fanno tutt’altro. Ogni tanto ci ritroviamo per suonare insieme e divertirci». In realtà per Paoli c’è un doppio appuntamento a Napoli poiché l’artista domani sarà ad un incontro organizzato dalla facoltà di Sociologia della Federico II, alle ore 16 al cinema Astra. «Parleremo della crisi della musica» anticipa Paoli che aggiunge: «Se mi piace incontrare i giovani? Io sono contrario alle categorie. Servono al potere, io invece non credo che esistano. Esistono, invece, le condizioni. L’essere giovani è una condizione e io trovo interessante chiunque sia pronto a confrontarsi senza pregiudizi». Il legame fra Paoli e Napoli è fortissimo e dura da molti anni. «Lo spirito con cui vengo a Napoli è immutato da 45 anni — racconta —. Dopo il primo innamoramento non è cambiato nulla: Napoli è Napoli con tutte le sue tragedie, il suo carattere. E’ tutto quello che è l’Italia, ma al quadrato con tutti i difetti e i pregi». Il Teatro Bolivar, chiuso da trentacinque anni, riapre dunque con un nome di rango e con un progetto sofisticato. I lavori di ristrutturazione hanno apportato alla struttura delle modifiche eccezionali. L’acustica, disegnata dal sound engineer John Ryan, è curatissima. Le apparecchiature installate rendono il teatro il più moderno e attrezzato della sua categoria in Italia. La sala, con la sola platea, può ospitare fino a 360 spettatori. Il palco vanta dimensioni notevoli: 150 metri quadrati. La direzione artistica del Bolivar è affidata al percussionista Jermano. Gli eventi saranno di scena tutti i mercoledì, fino al 30 maggio. In cartellone, fra gli altri, I Neri per caso, James Senese, Enzo Gragnaniello, Enrico Vitolo, Eugenio Bennato, Giovanni Imparato.

Anna Paola Merone
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale