Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
 
Preso Vincenzo Di Lauro, ma si spara ancora - 28/03/2007

Faida della Sanità, agguato ai Misso: un morto e due feriti

Si nascondeva in un appartamento del complesso «Meridiana » di Casalnuovo. Vincenzo Di Lauro, uno degli undici figli del boss di Scampia Paolo, è stato arrestato ieri all’alba dai carabinieri. Viveva in una piccola casa molto sporca ma in cui sono stati trovati abiti e scarpe griffati. Era lì da un paio di settimane, madurante la sua latitanza aveva trovato anche il tempo per concepire un figlio. Dopo l’arresto, ha baciato il pancione della moglie e salutato i giornalisti nel cortile della caserma: «Buongiorno». Il secondogenito del clan, chiamato «Lulu», era il messaggero del padre. Libero dal 6 giugno per un cavillo, viveva in un covo senza radio né tv. I verbali raccontano di corse in Lamborghini, notti in discoteca a Riccione e letture: «Volevo studiare, ma dovevo aiutare papà con il pellame».

Abate, Beneduce
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale