Campania
Puglia
Economia
 
Home
Storia
Iniziative
Rubriche
Contatti
 
Annunci legali
Meteo
Info traffico
Trova lavoro







   
 
 
 ARTICOLO - Prima pagina (Campania)
  Camorra: tre morti, due erano fratelli - 11/02/2007

Ragazzi violenti, appello del Cardinale: lasciate i coltelli in chiesa

Tre morti in due agguati, contemporanei e legati tra loro, rilanciano l’emergenza criminalità in provincia di Napoli. I fratelli Maurizio e Marco Manzi sono stati assassinati in un bar di Terzigno mentre guardavano in tivù la partita del Napoli. Erano originari di Ercolano, dove è stato ucciso Antonio Papale. I due agguati sono, secondo gli investigatori, un attacco al clan Ascione: Papale era un affiliato, i Manzo erano imparentati con il boss Mario. Ieri, intanto, il cardinale Crescenzio Sepe ha rivolto un pressante appello ai giovani perché gettino i coltelli. Contenitori saranno collocati nelle chiese per raccogliere le armi. Un cesto è già stato collocato nella parrocchia della Santissima Annunziata a Fonseca, dove il 19 gennaio scorso si celebrarono i funerali di Luigi Sica, il sedicenne accoltellato a morte da un coetaneo in via Santa Teresa degli Scalzi.

Beneduce, Scarici
 
OSSERVATORIO SULLA CAMORRA
Racket a Napoli: ''Troppa omertà nei quartieri borghesi''
CLICCA QUI
 
Osservatorio sulla camorra | Storia | Iniziative | Rubriche
Edizione Campania | Edizione Puglia |Corriere Economia
Servizio meteo | Info traffico | Trova lavoro
P. Iva 06890970632 editoriale del mezzogiorno srl Realizzato da D&D - Dinamica Digitale